S.O.S PUNTERUOLO ROSSO

Il Rhynchophorus ferrugineus è un coleottero curculionide molto dannoso alle piante di palma. La specie è originaria dell’Asia meridionale e Melanesia. Sono segnalati gravi danni nei palmeti da dattero della penisola arabica.
Nel 1994 l’insetto è comparso per la prima volta in Europa e precisamente in Spagna; dall'anno 2005 è segnalato anche in Italia (Sicilia, Campania, Puglia, Lazio e Toscana). L’insetto vive all’interno della palma, dove compie interamente il suo ciclo vitale. 

In base al regolamento previsto dal Servizio Fitosanitario Regionale, tutte le palme affette dal Rhynchophorus ferrugineus Olivier, se non possono essere curate, devono essere abbattute secondo delle normative vigenti e smaltite in discariche autorizzate. Il criterio di smaltimento, delle palme abbattute, viene valutato dallo stesso regolamento del Servizio Fitosanitario, il quale permette di poter portare alla discarica autorizzata per il trattamento della palma,  solo la parte della palma affetta nel quantitativo in cui si rileva la presenza oggettiva del punteruolo rosso.

Modalità di smaltimento: il trasporto può essere effettuato con il CER 200201 (Rifiuti biodegradabili). Il formulario deve riportare nelle annotazioni il numero del verbale rilasciato al produttore dalla ASL competente. La parte aerea della pianta deve essere cippata (dimensioni max 2 cm) e trasportata dentro big bags come potatura di verde urbano. La colonna deve essere tagliata secondo le istruzioni date dallo smaltitore. Alla consegna, lo smaltitore deve rilasciare una ricevuta attestante che lo smaltimento è andato a buon fine.

Le norme del servizio fitosanitario  stabiliscono inoltre che il resto della palma, non infetta, può essere smaltito, sempre in discarica autorizzata, come normalissimo materiale vegetale.