Approvato definitivamente il disegno di legge sui delitti contro l'ambiente

Con l'approvazione del deisegno di legge, alcuni crimini contro l'ambiente saranno considerati reati inseriti nel codice penale italiano, i tempi di prescrizione sono raddoppiati e le pene possono arrivare fino a 20 anni di carcere.

In base al nuovo provvedimento diventano reati l'inquinamento ambientale, il disastro ambientale, l'impedimento dei controlli, l'omessa bonifica ed il traffico di materiale radioattivo.